Polaris

Cosa facciamo, e cosa pensiamo

Dic
07

GENERATION IRON 3

GENERATION IRON 3 – disponibile in download e dvd!

Lo scorso anno abbiamo affrontato un esperienza unica in un mondo a noi lontano.

Nel corso di una settimana di riprese , abbiamo avuto l’opportunità di vedere da vicino questi giganti del bodybuilding, in una delle esperienze più paurose della nostra vita!

Oggi è finalmente disponibile in formato digitale o su dvd questo spaccato dietro le quinte della vita dei mostri sacri del bodybuilding, del quale almeno in parte, tutta la sessione dedicata al World Championship di San Marino e il focus sull’atleta brasiliano Rafael Brandao, siamo stati l’occhio indiscreto! 

Enjoy, and follow up!


Dic
06

Finale Europea Tour Music Festival : Live Streaming on Facebook

Si è da poco concluso a Roma nella splendida cornice dell’Auditorium del Massimo l’undicesima edizione del Tour Music Festival,

che ci ha visto impegnati in prima linea, in collaborazione con altri operatori del settore,  per la realizzazione delle riprese e la trasmissione in diretta web della Finale Europea

videomaker - dj

E’ stata una serata emozionante, che ci ha visto impegnati nella predisposizione di più di 200m di fibra ottica per il trasporto e il controllo del segnale di 5 telecamere URSA Broadcast in regia con obiettivi Fujinon fino a 40x, l’utilizzo di un Jimmy Jib con braccio di 12m e una telecamera collegata con ponte radio 

crane

Ecco la seconda parte della diretta direttamente dalla pagina Facebook del Tour Music Festival!

 

Devi anche tu realizzare riprese di eventi live in diretta streaming? Contattaci per un preventivo personalizzato gratuito!

Per maggiori informazioni sui nostri prezzi per le riprese video a Roma, nel Lazio o in tutta Italia, per la produzione di video aziendali, spot per televisione, film e web, per noleggiare drone operator e tutti i nostri altri servizi non Vi preghiamo di contattarci per un preventivo gratuito!

Chiamaci al  +39 392 86 96 871
 oppure mandaci un email: polarisvideoservice@gmail.com




Gen
25

Panasonic GH5S. La camera definitiva per il filmaker?

GH5 video camera operator

Panasonic Lumix GH5S un camera piccola, leggera, focalizzata sul video.

E’ quest l’ultima creatura di Panasonic presentata a Gennaio al CES 2018

Con la Lumix GH5S Panasonic si è concentrata sulla creazione della videocamera definitiva per i videografi. Le sue specifiche sono state attentamente adattate al cinema e al mercato broadcast, dove c’è una richiesta per la migliore qualità cinematografica da un piccolo corpo portatile.

La nuova GH5S si affiancherà alla GH5 e alla G9 nella parte superiore della G-series di Panasonic, con la GH5 ancora in produzione per il prossimo futuro.  Il prezzo della GH5 scenderà sui a 1700€ (solo corpo) dai 2000€ da cui era partita l’altranno, mentre la GH5S che si attesta sui 2500€ (solo corpo)

Panasonic Lumix GH5S – Caratteristiche
Invece di adottare il sensore MFT da 20,3 megapixel della GH5, Panasonic ha dotato la GH5S di un sensore MFT da 10,2 megapixel a risoluzione inferiore.

Questo permette una maggiore capacità di raccolta della luce e un’impressionante prestazione in condizioni di scarsa illuminazione.

Ciò si riflette nella gamma ISO della Lumix GH5S, che va da ISO 160-51.200 (estendibile a ISO 80-204,800) rispetto a quello della GH5 va da ISO 200-25.600 (estendibile a ISO 100).

Proprio come la fotocamera professionale VariCam 35 di Panasonic, la GH5S vanta anche la tecnologia Dual Native ISO a 400 e 2500 ISO. L’idea alla base è che consente ai videografi di creare un’acquisizione a frame rate elevata in ambienti con scarsa illuminazione ambientale, adattando l’ISO nativo migliore alla condizione di luce.

Mentre sugli ISO ha guadagnato, rispetto alla sorella GH5 la GH5S ha perso la stabilizzazione interna del sensore (IBIS)  per permettere di avere una gamma maggiore di formati su sensore che più si avvicinano alle richieste dell’industria cinematografica, come il 4K in 50/60p e non solo

Sono disponibili tutti i frame rate immaginabili, con la possibilità di registrare video 4K a 60fps per un tempo illimitato. C’è 4: 2: 2 colori a 10 bit disponibile in C4K e 4K a 30p / 25p / 24p per una maggiore flessibilità in color grading. Le opzioni di uscita monitor includono il 4: 2: 2 con uscita a 10 bit e registrazione interna (solo C4K / 4K 60p / 50p), con uscita 8: 8: 2 e registrazione interna (C4K / 4K 60p / 50p)

Un altra perdita è stata quella della modalità foto 6K, che permetteva agli utenti di creare immagini da 18 megapixel direttamente dall’acquisizione video a 30p, anche se Panasonic non ha completamente eliminato l’idea di creare immagini dal video e rimane la modalità foto 4K per immagini fisse da 8 megapixel da filmati 4K registrati a 60fps

Una caratteristica che è stata invece migliorata è la frequenza fotogrammi variabile per l’effetto slow motion , che ora arriva a 240 fps in full HD (su GH5 è 180 fps)
A differenza della GH5, GH5S fornisce la modalità di registrazion V-Log L (negativo digitale) preinstallata, per coloro che desiderano una flessibilità eccezionale e una gamma dinamica più ampia per la colorazione durante il processo di post-produzione



Dic
02

#nonshowreel

Il nostro regista Stefano Blasi colpisce ancora…  ecco il suo ultimo lavoro “nonconvezionale”!

!


Set
19

PRESENTATA AL PHOTOKINA LA PANASONIC GH5

Presentata al Photokina 2016 la tanto attesa Panasonic GH5: registrerà in 6K a 30 fps, 4K a 60fps e con registrazione interna in 10bit 422.

Un vero gioiello della tecnologia, su cui non vediamo l’ora di mettere e mani, affiancandola alla già potentissima GH4 che abbiamo in dotazione

A presto novità e aggiornamenti!


Stefano Blasi
Set
13

Lo Chiamavano Jeeg Robot – Backstage

Il nostro amico filmaker e collaboratore Stefano Blasi ha realizzato il backstage del film rivelazione dell’anno  ” Lo chiamavano Jeeg Robot ” .

Queste le sue considerazioni sul suo profilo facebook:

Fare il backstage di Lo chiamavano Jeeg Robot è stata un’avventura pazzesca e indimenticabile, iniziata due anni e mezzo fa. Grazie a tutti gli amici e colleghi con cui ho parlato di questo lavoro. Grazie a Francesca Fro Spinozzi che l’ha montato, condividendo con me la fatica e anche la folle esaltazione dei tanti “senti, m’è venuta un’idea…”. Grazie al cast e alla troupe, che su un set complicato e pieno di lavoro m’hanno permesso di realizzare delle immagini che mai avrei pensato prima. E grazie soprattutto a Gabriele Mainetti che ha messo in piedi tutto questo e – testa dura qual è – l’ha portato fin qui e chissà dove in futuro. Se lo volete vedere – 60 minuti, più un fottìo di altri contenuti speciali – lo trovate sul Blu-ray Disc del film. Baci a tutti (a qualcuno di più) e w il Cinema!

Nessun testo alternativo automatico disponibile.
Forza Stefano avanti così!

WhatsApp Contact us